Progetto Comenius


Le scuole dell'Istituto sin dal 2005 hanno aderito ad un Progetto Europeo Comenius cogliendo l'opportunità di sviluppare esperienze didattiche con altri Paesi europei, sia per la crescita professionale dei docenti (curricolare e di conoscenza ed uso della lingua inglese) sia per la crescita culturale degli alunni.

Dal 2005 al 2008 l'I.C. Giacich è stato coinvolto nel Progetto Comenius "€uromathematics, a fun way to improve mathematics" centrato principarlmente nella ricerca di nuovi e stimolanti modi di insegnare la matematica. Proprio al termine di questo percorso il team dei docenti coinvolti nel progetto di matematica (Belgio, Norvegia e Italia) hanno elaborato un nuovo progetto da presentare a Bruxelles, prendendo spunto dall'uso didattico dei mattencini Lego che viene fatto in Norvegia con gli alunni delle classi 6^ e 7^ (corrispondenti alle nostre 1^ e 2^ della scuola secondaria di 1°).

Il Progetto presentato nel 2009, e approvato dall'Agenzia Europea, non è stato finanziato dall'Agezia Italiana, ma i docenti dell'Istituto hanno deciso di svilupparlo ugualmente come Progetto interno al POF e di ritentare l'anno successivo.

“LET’S BUILD EUROPE TOGETHER WITH LEGO BRICKS”

Nel 2010 il Progetto Comenius dal titolo “Costruiamo insieme l’Europa con i mattoncini Lego” è stato finanziato dall’Unione Europea e dall'Agenzia Italiana. Si tratta di un progetto biennale a cui l’Istituto aderisce assieme ad altre due scuole europee,

una Belga (Onze-Lieve-Vrouwecollege OLKO Oostende)

e una Norvegese (Madsebakken Skole – Kongsberg)

Per il nostro Istituto sono coinvolti tutti i Plessi di scuola dell'Infanzia, di scuola Primaria e Secondaria. Nel corso degli incontri tra gli insegnanti dei tre Paesi coinvolti vengono concordate le attività da sviluppare in parallelo nelle tre istitutzioni scolastiche. Servendosi dei mattoncini Lego i bambini e i ragazzi rappresentano la realtà che li circonda e poi la fanno conoscere ai coetanei degli altri paesi inviando loro le immagini di quanto hanno realizzato per via telematica. In questo modo per gli alunni si apre una sorta di “finestra” attraverso la quale guardare all’Europa in modo concreto e coinvolgente. Per fare ciò sono obbligati ad usare e migliorare la loro competenza informatica e il loro livello di lingua inglese.

I progetti dei ragazzi e le esperienze didattiche degli insegnanti, raccolte e documentate, costituiranno una sorta di manuale all’impiego dei mattoncini Lego come strumento didattico. 

IL PROGETTO: 2010/11 - 2011/12